Pagina 1 di 1

Dinteranthus vanzylii

MessaggioInviato: 22/11/2015, 9:18
da stabiae
Stanno in un vaso di coccio di 10 cm.
Le ho fotografate una quindicina di giorni fa.

Dinteranthus vanzylii (1).jpg

Dinteranthus vanzylii (2).jpg

Dinteranthus vanzylii (3).jpg

Dinteranthus vanzylii (4).jpg

Dinteranthus vanzylii (5).jpg

Dinteranthus vanzylii (6).jpg


Buona Domenica a Tutti.

Ciao,

Re: Dinteranthus vanzylii

MessaggioInviato: 22/11/2015, 9:39
da millina
:P :P :P che belli adorabili dal cespo sembra una pianta abbastanza vecchia :D l'hai da molto?

Re: Dinteranthus vanzylii

MessaggioInviato: 22/11/2015, 11:09
da Australian
Splendide... sembrano Lithops!

Re: Dinteranthus vanzylii

MessaggioInviato: 22/11/2015, 23:03
da SoulGr0ove
Adoro il genere, e questo esemplare è splendido!

Re: Dinteranthus vanzylii

MessaggioInviato: 23/11/2015, 10:34
da stabiae
SoulGr0ove ha scritto:Adoro il genere, e questo esemplare è splendido!
Australian ha scritto:Splendide... sembrano Lithops!
millina ha scritto::P :P :P che belli adorabili dal cespo sembra una pianta abbastanza vecchia :D l'hai da molto?


... l'ho postato anche l'anno scorso di questi tempi, Vi prego di rivisitarlo.

viewtopic.php?f=10&t=32599&p=300821&hilit=Dinteranthus+vanzylii#p300821

Un sentito grande GRAZIE a tutti e tre.

Ciao,

Re: Dinteranthus vanzylii

MessaggioInviato: 23/11/2015, 23:25
da Australian
Come fai a distinguere un dinterantus da un lithops?

Re: Dinteranthus vanzylii

MessaggioInviato: 24/11/2015, 23:01
da KatyaB
Stupendi!!!!!!!!!!!!!! Mai avuti, purtroppo, ma so che bisogna tenerli molto più all'asciutto dei Lithops e con terriccio ancora più povero. Ma i tuoi sono fantastici, davvero bellissimi e questa varietà in particolare assomiglia davvero ad un Lithops.
Katya

Re: Dinteranthus vanzylii

MessaggioInviato: 25/11/2015, 17:32
da thea
Splendida piantina, dalle mie parti purtroppo anche i vivaisti più forniti
sono poco inclini alle Aizoaceae, forse il mercato non le richiede o
forse non piacciono a loro.
Ciao Thea

Re: Dinteranthus vanzylii

MessaggioInviato: 27/11/2015, 17:44
da stabiae
thea ha scritto:Splendida piantina, dalle mie parti purtroppo anche i vivaisti più forniti
sono poco inclini alle Aizoaceae, forse il mercato non le richiede o
forse non piacciono a loro. Ciao Thea


...forse perché non potranno mai chiedere cifre esorbitanti per i Mesembs, come fanno spesso con tanti tipi di Cacti e Caudiciformi,
che gabbano come cose rarissime; o, forse ancora, addirittura non li coltivano perché pensano siano di difficile coltivazione (per fortuna
in Italia esistono anche vivaisti, che oltre ad essere professionisti sono anche veri amatori delle succulente), o perchè (scarsa cultura)
non li conoscono o pensano che non hanno mercato.

KatyaB ha scritto:Stupendi!!!!!!!!!!!!!! Mai avuti, purtroppo, ma so che bisogna tenerli molto più all'asciutto dei Lithops e con terriccio ancora più povero. Ma i tuoi sono fantastici, davvero bellissimi e questa varietà in particolare assomiglia davvero ad un Lithops.
Katya


... è vero bisogna essere attenti con le innaffiature, come faccio pure con i Lithops.

Australian ha scritto:Come fai a distinguere un dinterantus da un lithops?


... per distinguerli bisogna praticarli, osservarli, cercarli come ho fatto io per anni prima di averli ed allora diventa facile distinguerli da
da specie di altri generi, che morfologicamente si assomigliano; quando ho iniziato, una vita fa, leggevo che prima bisognava farsi le
ossa con piante facili, che potevi reperire dal fiorista e poi dopo aver assimilato bene le necessità delle suculente potevi osare di coltivare
piante più esigenti (che poi erano di difficile o impossibile reperibilità); tutto questo mi ha fatto porre tante domande, cui spesso ho dato
anche una risposta, quando ho fatto errori di coltivazione con coseguenze perdite. Purtroppo il WEB ha azzerato il lungo cammino di
innamoramento verso queste meravigliose e multiformi piante, che una volta era una prassi consolidata per ogni appassionato; adesso vedo
che, da un giorno all'altro, per la faciltà di reperimento di ogni tipo di pianta sul WEB, ci si avventura a coltivare, senza un briciolo di conoscenza e
necessaria esperienza, soggetti che andrebbero lasciati solo agli esperti; conseguenza nefasta: spesso si abbandona, pensando che sia difficile
coltivarli e che sono pure costosi; infine mettici pure i tanti consigli errati dei tanti sedicenti 'esperti' che popolano la rete.
Per quanto riguarda il D. vanzylii è uno di quei soggetti che può far a meno di essere acompagnato dall'etichetta: è troppo diverso dai Lithops,
per il suo disegno particolare per essere confuso con loro.

Un caro saluto a tutti e tre.

Ciao,