[BSS 2007 + altro] Foto dei risultati

Tutti i vecchi post sulla Banca del Seme Succulento

[BSS 2007 + altro] Foto dei risultati

Messaggioda Danilis » 21/09/2007, 18:27

Ciao, Ecco qui le mie semine, ho seminato il 9 di giugno di quest'anno. Mi ritengo soddisfatto come seconda semina, alcuni non sono nati, altre sono morte a causa di alcuni miei errori, da questo ho imparato molto. Le foto!

BSS 2007:
Immagine

Qui invece abbiamo... In alto i semi di Echinocereus weaponensis di Aurora che mi inviò per ripurirli, e che poi andarono invece dispersi :evil: :evil: Tanto tempo buttato via.... comunque conservai delle bustine per me prima di fare il pacchetto. Il vaso in basso, ma in posizione alta, sempre da quelle bustine da ripulire, è Echinopsis subdenudatum, sotto invece dovrebbe essere Hamatocactus sp. non ricordo bene, ora non posso guardare perché fuori è buio.
Immagine

Queste sono invece delle Frailea castanea che mi ha inviato Andrea (il nick è proprio Andrea) nell'inverno scorso, le ho seminate prima, quasi non si vedono, bisogna avere una buona vista :wink:
Immagine

Dany
E andando nel sole che abbaglia / sentire con triste meraviglia / com’è tutta la vita e il suo travaglio / in questo seguitare una muraglia / che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia.
Eugenio Montale - Meriggiare pallido e assorto
Avatar utente
Danilis
 
Messaggi: 1474
Iscritto il: 25/12/2005, 17:07
Località: Provincia di Firenze
Socio: Si
Locazione Invernale: All'aperto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 2002

Messaggioda angelo » 21/09/2007, 18:40

ciao Daniele, dagli errori si impara sempre, belle, mi sembrano un po' piccine cos'è, substrato troppo minerale?
Avatar utente
angelo
 
Messaggi: 9741
Iscritto il: 05/06/2006, 19:08
Socio: No
Locazione Invernale: All'aperto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 2005

Messaggioda Danilis » 21/09/2007, 18:59

Ciao Angelo, grazie per l'apprezzamento. Sì il substrato è lapillo puro. Ho concimato una sola volta, le piante crescono poco ma mi sembra più robuste di quelle dell'anno scorso che erano state seminate in un substrato più organico.
Dany :wink:
E andando nel sole che abbaglia / sentire con triste meraviglia / com’è tutta la vita e il suo travaglio / in questo seguitare una muraglia / che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia.
Eugenio Montale - Meriggiare pallido e assorto
Avatar utente
Danilis
 
Messaggi: 1474
Iscritto il: 25/12/2005, 17:07
Località: Provincia di Firenze
Socio: Si
Locazione Invernale: All'aperto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 2002

Messaggioda Danilis » 01/10/2007, 17:35

Ecco le foto da vicino delle piante!

In alto a sinistra: Gymnocalycium occultum (di Marco)
In alto a destra: Neoporteria nexata (di ?)
In basso a sinistra: Gymnocalycium amatum (di ?)
In basso a destra: Gymnocalycium gibbosum (di Salvatore)
Immagine

Gymnocalycium vatteri (di Marco)
Immagine

Setiechinopsis mirabilis (Spok)
Immagine

Alto a sx: Escobaria hesteri (Clactus)
Alto a dx: Epithelantha micromeris (Aurora)
Basso a sx: Mammillaria poselgeri (Salvatore)
Basso a dx: Trichocereus sp. bianco (mi sembra di Antonietta ma non era annotato)
Immagine

Sinistra: Turbinicarpus kranzianus (?)
Destra: Gymnocalycium weissianum (Salvatore)
Immagine

Infine, in alto 1 sola plantula di Ferocactus latispinus var. flavispinus (Clactus).
In basso a sx: Astrophytum miryostigma (Marco) 1 pianta messa male
In basso a dx: Hamatocactus latispinus (Orso abruzzese??!)
Immagine
E andando nel sole che abbaglia / sentire con triste meraviglia / com’è tutta la vita e il suo travaglio / in questo seguitare una muraglia / che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia.
Eugenio Montale - Meriggiare pallido e assorto
Avatar utente
Danilis
 
Messaggi: 1474
Iscritto il: 25/12/2005, 17:07
Località: Provincia di Firenze
Socio: Si
Locazione Invernale: All'aperto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 2002

Messaggioda spok80 » 01/10/2007, 18:51

Ciao Daniele,
beh, prima di tutto complimenti per le tue semine, rigogliose e ordinate :up: :clap2: , poi... devo confessarti che mi fa davvero davvero piacere sapere che i semini della mia pianta sono germinati :oops: ! Spero si "comportino" bene!!! :D
Cristiano
Le mie piante su: http://s283.photobucket.com/albums/kk302/spok80/
spok80
 
Messaggi: 2719
Iscritto il: 04/01/2006, 19:18
Località: VICENZA
Socio: No
Locazione Invernale: In casa,In serra fredda
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 1998

Messaggioda Aurora » 01/10/2007, 19:29

Danilis ha scritto:In alto a destra: Neoporteria nexata

Neoporteria vexata, credo fosse sempre di Marco :roll:

Sai che non so se sentirmi imbarazzata o orgogliosa di vedere piantine nate dai miei semi?... proprio come dice Spok... spero che si comportino bene!!! :x
Avatar utente
Aurora
 
Messaggi: 6390
Iscritto il: 16/02/2005, 12:19
Località: Castello Cabiaglio (VA), le piante a Gavirate
Socio: Si
Locazione Invernale: In una baracca-serra quelle che resistono, le altre a casa nei posti più disparati
Locazione Estiva: In una baracca-serra
Coltivo dal: 2002

Messaggioda Danilis » 01/10/2007, 20:24

Sentitevi orgogliosi che sono delle piante stupende a mio modo di vedere :) :lol:
E andando nel sole che abbaglia / sentire con triste meraviglia / com’è tutta la vita e il suo travaglio / in questo seguitare una muraglia / che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia.
Eugenio Montale - Meriggiare pallido e assorto
Avatar utente
Danilis
 
Messaggi: 1474
Iscritto il: 25/12/2005, 17:07
Località: Provincia di Firenze
Socio: Si
Locazione Invernale: All'aperto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 2002

Messaggioda ananxx » 05/10/2007, 13:26

finalmente un pò di conforto nel vedere le piantine bbs 2007 della stessa dimensione delle mie
% di successi simili alle tue :)
antonio
Avatar utente
ananxx
 
Messaggi: 1175
Iscritto il: 12/04/2007, 23:37
Località: (Treviso)
Socio: No
Locazione Invernale: In casa, all'aperto ,In serra fredda
ora anche in camera da letto
Locazione Estiva: All'aperto in giardino e in terrazza
Coltivo dal: 1997

Messaggioda roevola » 05/10/2007, 13:38

Che belle stelline...su lapillo nero avrebbero fatto un gran bell'effetto notte... :P
Rosario. :wink:
Siamo diventati talmente aridi dentro che un cactus potrebbe stupirci!!
cactuscheacquisti.over-blog.it
Avatar utente
roevola
 
Messaggi: 1662
Iscritto il: 07/08/2006, 8:53
Località: Cinisi(PA)
Coltivo dal: 2005

Messaggioda max06 » 05/10/2007, 18:42

ciao Daniele,
visto che molti ti stanno facendo un sacco di complimenti mi permetto invece (ma non offenderti per carità ) di farti qualche piccolo appunto che deriva da qualche anno in più di esperienza che ho maturato nei tuoi confronti e che comunque come tutte le critiche servono per crescere (il mio è solo un suggerimento poi ognuno di noi usa il proprio cervello).
Le tue semine vanno bene però potrebbero essere migliorate :
i vasi quadrati e rossi hanno una granulometria di lapillo che mi sembra troppo grande (va bene al massimo i 2 mm.) in quanto le radici rischiano di non ancorarsi perfettamente al terriccio, la totale mineralizzazione del terriccio non è producente da un punto di vista della crescita e migliore è cercare un giusto compromesso tra materiale organico e minerale che aiuta le piccole piantine a crescere più rapidamente per poter sostenere l'asciutta invernale (basta osservare le microscopiche frailea che sembra si trovino in un terriccio prettamente sabbioso) , utilizzando un mix di terriccio universale setacciato a 4 mm. e sabbia di lapillo a 2 mm. puoi permetterti di utilizzare vasi quadrati meno profondi (quelli alti mantengono di più l'umidità ) e guadagni spazio e tieni le giovani piantine più vicine (un vaso 6 x 6 x5.5 ti permette di seminare tranquillamente 100 semi).
per ovviare a problematiche fungine è sufficiente ogni tanto sciogliere un poco di fungicida (previcur per prevenire i marciumi, rame per attenuare il problema delle alghe nere e verdi) e vedrai che le piante ti sviluppano più rapidamente.
Spero che tu non ti offenda anche perché non sta scritto da nessuna parte che quello che io ti ho suggerito sia la cosa più valida , esisteranno tantissime altre ricette e soluzioni sicuramente migliori della mia , io ti ho voluto dare, secondo il mio personale e opinabile parere, solo qualche suggerimento per migliorare; immagina che io ti abbia detto queste cose come se fossi un tuo vecchio zio con un pizzico di esperienza in più di te soprattutto in relazione alla tua giovane età .
Un caro saluto, Max
max06
Avatar utente
max06
 
Messaggi: 622
Iscritto il: 23/06/2006, 12:53
Località: Roma
Socio: Si
Locazione Invernale: in serra fredda, in terrazzo all'aperto ma riparate dalla pioggia
Locazione Estiva: all'aperto sul terrazzo
Coltivo dal: 0

Messaggioda Danilis » 05/10/2007, 19:36

Ciao Max, le tue critiche da parte mia sono ben accolte, le apprezzo perché mi hai dato ottimi consigli e mi hai dato modo di riflettere.

Ti voglio chiedere una cosa in merito: Quando prepari il contenitore con i semi dentro, sterilizzi, applichi un fungicida oppure non intervieni proprio per prevenire le malattie?

Io pensavo di, avendo avuto problemi con i funghi che mi hanno dimezzato la semina, di mettere del Previcur a funzione preventiva. Anche se non mi piace molto l'idea di utilizzare un sistemico. Cosa dici? Mi piacerebbe sentire anche altri pareri :)
E andando nel sole che abbaglia / sentire con triste meraviglia / com’è tutta la vita e il suo travaglio / in questo seguitare una muraglia / che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia.
Eugenio Montale - Meriggiare pallido e assorto
Avatar utente
Danilis
 
Messaggi: 1474
Iscritto il: 25/12/2005, 17:07
Località: Provincia di Firenze
Socio: Si
Locazione Invernale: All'aperto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 2002

Messaggioda max06 » 05/10/2007, 21:21

ciao Daniele, sono contento che i miei piccoli suggerimenti (non proprio critiche) ti abbiano dato modo di pensare.
Io non sterilizzo mai il terriccio (anche perché rischierei di essere cacciato di casa) in forno ma sciolgo nell'acqua di innaffiatura dei vasetti, per immersione, un poco (metà  dose di quella consigliata per piante floreali) di previcur o altri prodotti similari con altri p.a. (aliette, enovit metil ecc.) e dopo che i vasetti sono stati in immersione per una decina di minuti li sposto in un contenitore a scolare e poi aggiungo in superficie i semi e li chiudo in contenitori di plastica trasparente dove normalmente inserisco una trentina di vasetti.
Tutto qui e comunque vedrai che con un poco di esperienza in più migliorerai le tue semine che non sono poi così male anzi.
Un saluto,Max
max06
Avatar utente
max06
 
Messaggi: 622
Iscritto il: 23/06/2006, 12:53
Località: Roma
Socio: Si
Locazione Invernale: in serra fredda, in terrazzo all'aperto ma riparate dalla pioggia
Locazione Estiva: all'aperto sul terrazzo
Coltivo dal: 0

Messaggioda maurodani » 05/10/2007, 22:10

ciao
ho letto gli interessanti consigli , e posso volentieri aggiungerli ai miei.
Anche io ,la prima volta non usavo niente , ma poi uso di norma una bagnata di funghigida all'inizio della semina e poi anche in seguito dopo qualche mese che prendono l'aria.
Dopo che tolgo la copertura , vedendo troppe mosche sciara, nei miei muri, l'insetticida sempre non in dosi forti.
Il primo anno il terriccio era molto ricco, il secondo troppo minerale, mi sono adattato per una via di mezzo, dove il lapillo la fa da padrone solo nelle parti superficiali di semina, ma sotto la percentuale di terra aumenta, di modo che quando arriveranno le radici troveranno sostanza.
Quindi il tutto è in vasi non tanto bassi.
faccio questo perchè non avendo germinatoio di soccorso per l'inverno, devono essere almeno un pochino svezzate se vogliono soppravvivere al locale non riscaldato e all'aciutto.
Poi è molto lungo il periodo , anche se questi giorni sembra di stare su un altro pianeta, fra poco me ne accorgerò :lol:
Mauro
Avatar utente
maurodani
 
Messaggi: 8647
Iscritto il: 09/03/2005, 21:48
Località: MI
Socio: No
Coltivo dal: 1998

Messaggioda ananxx » 06/10/2007, 14:40

rispetto all'uso del verderame
una volta Panarotto mi ha risposto che ha come conseguenza il blocco dello sviluppo. Non vorrei aver inteso male ma se condo voi può essere vero?
antonio
Avatar utente
ananxx
 
Messaggi: 1175
Iscritto il: 12/04/2007, 23:37
Località: (Treviso)
Socio: No
Locazione Invernale: In casa, all'aperto ,In serra fredda
ora anche in camera da letto
Locazione Estiva: All'aperto in giardino e in terrazza
Coltivo dal: 1997

Messaggioda max06 » 08/10/2007, 12:08

ciao, cosa intendi per verderame ?
il solfato di rame che viene venduto, dopo neutralizzazione con idrossido di calcio (calce) sotto forma di poltiglia bordolese, idrossido di rame, ossicloruro tetraramico o prodotti acuprici tipo ziram (pomarsol); come vedi sono molti questi prodotti ed io personalmente non ho notato nel loro uso (molto limitato) il blocco vegetativo delle piantine però forse il signor Panarotto lavorando con grandi quantità  di materiale si è accorto di questa eventuale anomalia pertanto è l'unico che ti può rispondere.
max06
Avatar utente
max06
 
Messaggi: 622
Iscritto il: 23/06/2006, 12:53
Località: Roma
Socio: Si
Locazione Invernale: in serra fredda, in terrazzo all'aperto ma riparate dalla pioggia
Locazione Estiva: all'aperto sul terrazzo
Coltivo dal: 0

Messaggioda Beppe58 » 08/10/2007, 13:31

ananxx ha scritto:rispetto all'uso del verderame
una volta Panarotto mi ha risposto che ha come conseguenza il blocco dello sviluppo. Non vorrei aver inteso male ma se condo voi può essere vero?

Confermo,ne avevo già  parlato.L'ossicloruro di rame & c. blocca temporaneamente la crescita e sopratutto sulle piccole nate indurisce la superfice trattata con rischio di screpolature in seguito.Ora lo Ziram,come il Tiofane-metile, si puo' acquistare solo se in possesso del "patentino".Ci rimane la Dodina... :cry: Ciauu :)
Beppe58
 
Messaggi: 607
Iscritto il: 23/01/2006, 2:35
Località: Villanova Mondovì CN
Socio: No
Locazione Invernale: In casa,All'aperto ,Dove trovo posto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 1990

semine bss 2007

Messaggioda peppo » 09/10/2007, 8:23

ecco il risultato delle semine fatte il 24 aprile e fotografate il 15 settembre

Immagine


Immagine

Immagine

Peppo
Avatar utente
peppo
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 21/03/2005, 9:38
Località: Travedona (VA)
Socio: Si
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 1990

Messaggioda Aurora » 09/10/2007, 11:37

:P Wow, Giuseppe, che crescita favolosa! Ma dove le tieni le piante per avere queste dimensioni invidiabili? Se guardassi solo le foto e la data penserei a qualche siciliano...
Avatar utente
Aurora
 
Messaggi: 6390
Iscritto il: 16/02/2005, 12:19
Località: Castello Cabiaglio (VA), le piante a Gavirate
Socio: Si
Locazione Invernale: In una baracca-serra quelle che resistono, le altre a casa nei posti più disparati
Locazione Estiva: In una baracca-serra
Coltivo dal: 2002

Messaggioda peppo » 09/10/2007, 12:49

Purtroppo non in Sicilia , ma sotto un porticato, terricio con 40 % lapillo setacciato fine per eliminare la polvere , 40 % pomice e 20% terriccio pronto per piante setacciato per eliminare tutte le impurità , in superficie un pò di sabbia setacciata per eliminare la parte fine .
Alla ripresa vegetativa di Settembre un po di fertizzante liquido per
affrontare meglio l'inverno
Le dimensioni del vasetto sono 7X7
Avatar utente
peppo
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 21/03/2005, 9:38
Località: Travedona (VA)
Socio: Si
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 1990


Torna a Archivio BSS

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron