C.I.T.E.S.

Messaggioda rokko4ever » 11/02/2007, 18:18

utriculus ha scritto:Bene signore e signori: ci siamo.
Io ho gettato un grosso sasso, ora spero che l'acqua si agiti come dovrebbe. Anzi, che si producano onde enormi!


Sono certo che è un convegno interessante... peccato che mi separano un bel pò di km per potervi partecipare.
Aggiornaci se verranno pubblicati (sul sito ABC) dei contenuti sul convegno.

grazie :D
rocco
Roots - Rokko - Reggae
Saggezza Salentina: "Petra petra azza parite!"

Visita anche tu il mio blog "succulento" -> CactusFollia
Avatar utente
rokko4ever
 
Messaggi: 1991
Iscritto il: 28/09/2006, 19:33
Località: Salento - Italy heel
Socio: No
Locazione Invernale: Scaffalatura sotto il gazebo
Locazione Estiva: Sul terrazzo
Coltivo dal: 2006

Messaggioda utriculus » 15/02/2007, 15:55

Ciao ragazze e ragazzi

siamo all'indomani dell'incontro e posso dirvi che c'è molto, moltissimo fermento. Le nostre aspettative sono alte e saprò ragguagliarvi con una relazione sugli esiti del convegno.

Come promesso, sarà  costituto un sito web apposta per la pubblicazione degli atti, e altre cose ancora.

Per ora posso anticiparvi che abbiamo sortito un certo interesse tra le alte sfere”¦ ma non voglio anticiparvi nulla, se non che l'incontro di domani sarà  un passo decisivo di cui possiamo già  raccogliere alcuni esiti di grande importanza.

Se domani vi trovate in visita al Flormart, quindi, venite a trovarci al padiglione 7B - ore 14,30. Nell'occasione potrete vedere qualche viso conosciuto.

Ciao
Andrea
Andrea Cattabriga

---
Alla fine, conserveremo solo ciò che amiamo
ameremo solo ciò che conosciamo
conosceremo solo ciò che ci è stato insegnato

Baba Dioum
Avatar utente
utriculus
 
Messaggi: 176
Iscritto il: 24/01/2006, 14:53
Località: San Lazzaro di Savena (B0)

Messaggioda dnts » 16/02/2007, 22:43

In ritardo,
un in bocca al lupo.
Dante
Dante

La mia vera identità ................... Paperoga :)
Avatar utente
dnts
 
Messaggi: 2152
Iscritto il: 04/02/2005, 23:17
Località: Costa marchigiana
Socio: No
Locazione Invernale: in terrazza
Locazione Estiva: in terrazza
Coltivo dal: 1988

Messaggioda dnts » 16/02/2007, 22:46

luethyi ha scritto:Io ho avuto un mezzo choc mesi fa quando ho vinto per sbaglio un'asta su ebay e mi sono vista recapitare un Encephalocarpus strobiliformis troppo grosso per essere cresciuto 10 anni fa o più in europa...e ovviamente privo di qualsiasi certificato.(Voi direte ma era comunque in CITES! Ma il tipo diceva che erano piante allevate da lui!) E da quel momento mi sono sentita così in colpa per aver alimentato il fenomeno che ho smesso, non ho più comprato manco i semi :oops: Io non ho mai prelievato in habitat manco i prebonsai...e vivo vicino a un bosco...Cmq, spero che il sasso lanciato da utriculus porti una bella ondata con effetto "pulito"... :D


Ciao luethyi,
non so quale sia l'effetto sugli altri, ma quanto scritto ti fa onore.
Benvenuta nel club. :)
Dante
Dante

La mia vera identità ................... Paperoga :)
Avatar utente
dnts
 
Messaggi: 2152
Iscritto il: 04/02/2005, 23:17
Località: Costa marchigiana
Socio: No
Locazione Invernale: in terrazza
Locazione Estiva: in terrazza
Coltivo dal: 1988

Messaggioda luethyi » 01/03/2007, 5:29

a quando l'aggiornamento sul problema CITES? :whistle:
luethyi
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 19/05/2006, 0:47
Località: fregene

Messaggioda utriculus » 10/03/2007, 13:02

luethyi ha scritto:a quando l'aggiornamento sul problema CITES? :whistle:


Acc!!! Sono in ritardo lo so!

All'inizio pensavo di fare un sitino, ma poi ho concluso che era meglio aprire un portalino. Ho caricato un csm phpnuke e dopo una settimana di piccole bestemmie ho deciso di cancellare tutto e ricomminciare con joomla.
Ormai ci siamo - la prox settimana (speriamo bene)

Ciao
Andrea Cattabriga

---
Alla fine, conserveremo solo ciò che amiamo
ameremo solo ciò che conosciamo
conosceremo solo ciò che ci è stato insegnato

Baba Dioum
Avatar utente
utriculus
 
Messaggi: 176
Iscritto il: 24/01/2006, 14:53
Località: San Lazzaro di Savena (B0)

Messaggioda maurodani » 10/03/2007, 20:40

ciao, aspettando ancora un Pò il lavoro di Andrea, oggi, sono stato alla riunione a Milano.
Ovviamente , non ci sono solo frequentatori del Forum.
Vi è stata una sottolineatura degli argomenti, fin qui, trattati, ai Soci, fin nei minimi particolari della caduta dei semi nel vaso di piante Cities 1.
Quello che, ho capito, ma non ho avuto modo di approfondire , è che vere novità , non ce n'erano .
Cioè, contatti e discussioni, non stanno creando, ancora fatti nuovi.
L'unica cosa certa è che su questo spinoso argomento,una novità  c'è.
Vi sono , nel settore vivaistico, numerose visite da parte dei corpi, Penso, Forestali.
Mauro M
Avatar utente
maurodani
 
Messaggi: 8647
Iscritto il: 09/03/2005, 21:48
Località: MI
Socio: No
Coltivo dal: 1998

Messaggioda morris » 10/03/2007, 22:20

comfermo!!! ho assistito personalmente e casualmente ad una "visita"presso un noto vivaista.
credo forestali ma non sono certo,erano in borghese.Mah!
morris
morris
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 21/12/2006, 19:10
Località: viterbo prov

Messaggioda Zio Zec » 11/03/2007, 21:55

utriculus ha scritto:
Acc!!! Sono in ritardo lo so!

All'inizio pensavo di fare un sitino, ma poi ho concluso che era meglio aprire un portalino. Ho caricato un csm phpnuke e dopo una settimana di piccole bestemmie ho deciso di cancellare tutto e ricomminciare con joomla.
Ormai ci siamo - la prox settimana (speriamo bene)

Ciao

Aspettiamo pazienti e fiduciosi. :)
Avatar utente
Zio Zec
 
Messaggi: 1427
Iscritto il: 06/11/2005, 0:23
Località: Salvirola (CR)
Socio: Si
Locazione Invernale: Dove trovo posto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 2005

Messaggioda utriculus » 22/03/2007, 15:31

Ecco, ci siamo!

Prima dei dettagli, i ringraziamenti:

1. ringrazio chi legge questo post: le persone che sono interessate al thread e attendevano un mio messaggio. Anche se non siete migliaia la vostra disponibilità  è fonte di motivazione e volontà  a proseguire.
2. ringrazio i vivaisti che hanno sostenuto il progetto: senza di loro non si faceva nulla!
3. ringrazio gli EROI che contribuiscono all'Open Source. Anche una sola riga di un vostro contributo fa crescere la libertà  nel Mondo!
4. ringrazio chi, come loro, pensa che anche poco serve a cambiare le cose, a migliorare la vita. Li ringrazio perché ci credo anch'io.

Questo per quel che è, invece per quel che sarà :
1. ringrazio fin d'ora chiunque voglia contribuire al progetto. Abbiamo costruito la casa, ma bisogna arredarla! Il contributo di tutti è prezioso!
2. ringrazio chi vorrà  criticare aspramente il lavoro fatto, perché lo farà  crescere.

Il sito racconta del progetto in dettaglio, ora tocca a voi:
http://www.spinosa.info
Andrea Cattabriga

---
Alla fine, conserveremo solo ciò che amiamo
ameremo solo ciò che conosciamo
conosceremo solo ciò che ci è stato insegnato

Baba Dioum
Avatar utente
utriculus
 
Messaggi: 176
Iscritto il: 24/01/2006, 14:53
Località: San Lazzaro di Savena (B0)

Messaggioda maurodani » 22/03/2007, 22:56

ciao, Andrea, sono un semplice appasionato coltivatore, e adoro molte specie in cities 1, il mio appoggio per quel poco che vale , c'è.
Mauro Menotti

Se vuoi aggiungi, le impressioni dopo il dibattito che avete fatto in Veneto anche qui.
Avatar utente
maurodani
 
Messaggi: 8647
Iscritto il: 09/03/2005, 21:48
Località: MI
Socio: No
Coltivo dal: 1998

Messaggioda utriculus » 23/03/2007, 17:52

maurodani ha scritto:ciao, Andrea, sono un semplice appasionato coltivatore, e adoro molte specie in cities 1, il mio appoggio per quel poco che vale , c'è.
Mauro Menotti

Se vuoi aggiungi, le impressioni dopo il dibattito che avete fatto in Veneto anche qui.


Caro mauro, grazie per la disponibilità !
La cosa sicuramente urgente è l'archivio immagini del sito Spinosa. Come potrai vedere qui, ho previsto tre archivi principali. Piante in natura, piante propagate artificialmente e foto di piante oggetto di smercio illegale.

Questo non è una semplice collezione di foto: dovrebbe diventare un 'manuale di identificazione delle piante CITES' utile ai collezionisti, ma anche a chi esegue i controlli.

Più tardi pubblico i risultati della conferenza di Padova!
Andrea Cattabriga

---
Alla fine, conserveremo solo ciò che amiamo
ameremo solo ciò che conosciamo
conosceremo solo ciò che ci è stato insegnato

Baba Dioum
Avatar utente
utriculus
 
Messaggi: 176
Iscritto il: 24/01/2006, 14:53
Località: San Lazzaro di Savena (B0)

Messaggioda utriculus » 23/03/2007, 18:04

Eccomi di nuovo qui. Ho pubblicato la relazione conclusiva del convegno di Padova. Troppo grande per il forum, puoi scaricarlo dal sito Spinosa, sezione documenti
Andrea Cattabriga

---
Alla fine, conserveremo solo ciò che amiamo
ameremo solo ciò che conosciamo
conosceremo solo ciò che ci è stato insegnato

Baba Dioum
Avatar utente
utriculus
 
Messaggi: 176
Iscritto il: 24/01/2006, 14:53
Località: San Lazzaro di Savena (B0)

Messaggioda maurodani » 23/03/2007, 23:57

ciao, bel documento Andrea, insomma quello che erano le mie perplessità  sull'uso delle vendite telematiche ad asta, si rivela per quello che sembra, mi sconsola leggere il suo incremento ad impennata, del resto ne avevo sentore anche a stare seduto da questo osservatorio.
Importante come battaglia.
Ho visitato il sito.Noto con piacere di conoscere la maggior parte dei vivaisti che hanno aderito, se vai nel mio Buchet troverai, o meglio loro riconoscerebbero molte piante.
Per le foto, aspettiamo Dante che ne ha di più particolari immagino.
O altri, molto bravi ,qui attivi.
La mia posizione di collezionista , brutta parola che non condivido, la conosci, come i problemi dovuti agli acquisti, noto ,che i Semi della Cactus &co, che già  sapevo certificati, potranno essere accompagnati con documentazione.
Bel lavoro e totale appoggio.
Mauro
Avatar utente
maurodani
 
Messaggi: 8647
Iscritto il: 09/03/2005, 21:48
Località: MI
Socio: No
Coltivo dal: 1998

Messaggioda Zio Zec » 09/07/2007, 21:40

Importante aggiornamento
Ho saputo da una fonte estremamente affidabile che il Sig. D'Alberton, responsabile Cites, leggendo testualmente da un testo ufficiale aggiornato, ha dichiarato: il privato cittadino deve avere documentazione comprovante la regolarità  del possesso soltanto nel caso di esemplari selvatici, in quanto per le piante coltivate il vivaista è esente (purchè in regola) dal rilasciare certificazione."
Questo significa che la certificazione è necessaria solo per le piante prelevate in habitat. Per quelle seminate e coltivate dal vivaista, purchè in regola, non ce n'è bisogno. Mi sembrava importante comunicarlo soprattutto in vista del Congresso di Verbania.
Avatar utente
Zio Zec
 
Messaggi: 1427
Iscritto il: 06/11/2005, 0:23
Località: Salvirola (CR)
Socio: Si
Locazione Invernale: Dove trovo posto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 2005

Messaggioda stefania » 10/07/2007, 13:43

wow! ma allora questo dovrebbe risolvere tutte le diatribe del caso a parte un dubbio che mi rimane... come fanno a capire che sono esmplari selvatici? cioè se le piante sono pompate si capisce, ma in altri casi non è una cosa così immediata no? :o
-Stefania- segretaria regionale sez. Sardegna
Sostieni la nostra associazione, iscriviti!
Avatar utente
stefania
Segretaria Sardegna
 
Messaggi: 1000
Iscritto il: 13/07/2006, 17:03
Località: cagliari
Socio: Si
Locazione Invernale: In terrazzo
Locazione Estiva: In terrazzo
Coltivo dal: 2006

Messaggioda maurodani » 10/07/2007, 17:50

ciao grazie Alberto della informazione , serve a stemperare, ma visto che sabato magari vediamo Andrea e soci , cerchiamo conferme così poi riportiamo.
Mauro
Avatar utente
maurodani
 
Messaggi: 8647
Iscritto il: 09/03/2005, 21:48
Località: MI
Socio: No
Coltivo dal: 1998

Messaggioda Zio Zec » 10/07/2007, 20:00

Si, hai ragione. Sabato è una buona occasione per avere qualche conferma, sia noi che i vivaisti. Certo che sarebbe stato meglio avere delle certezze prima del congresso in modo da arrivare preparati. Comunque confido anche in un'intervento di Cattabriga che forse ci darà  qualche dettaglio in più.
Avatar utente
Zio Zec
 
Messaggi: 1427
Iscritto il: 06/11/2005, 0:23
Località: Salvirola (CR)
Socio: Si
Locazione Invernale: Dove trovo posto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 2005

Messaggioda Zio Zec » 10/07/2007, 20:11

stefania ha scritto:wow! ma allora questo dovrebbe risolvere tutte le diatribe del caso a parte un dubbio che mi rimane... come fanno a capire che sono esmplari selvatici? cioè se le piante sono pompate si capisce, ma in altri casi non è una cosa così immediata no? :o

Ciao Stefania, anch'io ho più volte evidenziato questo problema. Col tempo ci sto facendo l'occhio e quando sento puzza di bruciato chiedo chiarimenti. Se ancora non mi convincono lascio stare. Credo che in definitiva serva un pò di tempo per imparare ad individuare eventuali piante prelevate in habitat. Nel frattempo il mio consiglio è di acquistare piante da vivaisti "fidati" e di farsi un pò di cultura. Ad esempio sul sito Spinosa (http://www.spinosa.info) è stata aperta la galleria con le immagini delle piante in appendice I in habitat. Ne mancano ancora molte, ma è e sarà  una buona fonte di educazione per avere un'idea dell'aspetto delle piante nel loro habitat.
Avatar utente
Zio Zec
 
Messaggi: 1427
Iscritto il: 06/11/2005, 0:23
Località: Salvirola (CR)
Socio: Si
Locazione Invernale: Dove trovo posto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 2005

Messaggioda dnts » 10/07/2007, 22:32

Ciao,
questa è una buona notizia.
Anche se poi da quanto mi arriva, anche se in progressivo calo, questi commerci continuano.
Anzi oltre che a dei vivaisti, vi sono anche privati che da qualche parte smerciano il loro iniquo bottino.
Almeno così mi dicono. :( :( :evil:
Dante
Dante

La mia vera identità ................... Paperoga :)
Avatar utente
dnts
 
Messaggi: 2152
Iscritto il: 04/02/2005, 23:17
Località: Costa marchigiana
Socio: No
Locazione Invernale: in terrazza
Locazione Estiva: in terrazza
Coltivo dal: 1988

Messaggioda utriculus » 11/07/2007, 10:33

Ciao Zio Zec, devo esprimere una considerazione su quanto hai riportato.

Quanto espresso è sostanzialmente vero, ma bisogna fare attnzione ai dettagli. Nella frase è espresso un concetto importante: il vivaista DEVE essere in regola, ossia deve essere stato autorizzato a propagare piante in appendice I (B, ossia propagate artificialmente) dalla CITES stessa. Se ciò è vero, allora è esente dall'OBBLIGO di rilasciare documentazione con la cessione della pianta.

Io che acquisto la pianta senza richiedere un minimo di documento (scontrino fiscale, oppure la semplice etichetta con il nome della pianta e sul retro quella del produttore) non commetto alcun reato se la compro e la coltivo dove mi pare.

E fino a qui ci siamo, e risolviamo forse il dubbio che hanno tanti.

Le cose si complicano se, un giorno, decido di partecipare a una esposizione oppure di cedere la pianta (regalo, scambio, vendita ecc...). In quel momento la mia posizione è parificata a quella di un commerciante, e quindi dovrei accompagnare l'esemplare col documento di cui sopra, che certifica la sua provenienza artificiale.
Ciò è di particolare importanza se l'acquirente è un commerciante o un vivaista che ha intenzione di rivendere l'esemplare, in quanto può farlo solo se la pianta è 'certificata'.

Un amico commerciante ha proprio questo problema: vorrebbe acquistare una collezione privata che include tante piante rare senza certificato, e non riesce a farsi una ragione del fatto che non può risolvere la cosa ed entrare legalmente in possesso delle piante irregolarmente detenute dal collezionista.

Quindi è necessario distinguere bene tra ciò che può essere fatto e ciò che è meglio fare”¦

Attualmente, per essere in regola con la legge sarebbe necessario che la vendita di una pianta soggetta a CITES sia sempre accompagnata da un documento che ne attesta la regolarità , rilasciato da un commerciante che provvede a registrare tale cessione su un apposito registro di carico e scarico. Ancor meglio, il documento dovrebbe riportare, oltre alla dichiarazione già  detta, anche quella dell'ORIGINE artificiale, ossia il nome di colui che ha prodotto la pianta stessa in origine (ad esempio, Panarotto, che produce moltissime piante e cede all'ingrosso a vari commercianti sparsi per il mondo). Quest'ultima informazione semplificherebbe le pratiche, ma malti commercianti non vogliono rivelare le proprie fonti di piante, per paura che i loro concorrenti attingano dalle stesse.

Ciao
Andrea
Andrea Cattabriga

---
Alla fine, conserveremo solo ciò che amiamo
ameremo solo ciò che conosciamo
conosceremo solo ciò che ci è stato insegnato

Baba Dioum
Avatar utente
utriculus
 
Messaggi: 176
Iscritto il: 24/01/2006, 14:53
Località: San Lazzaro di Savena (B0)

Messaggioda Zio Zec » 11/07/2007, 19:02

Grazie per le informazioni dettagliate. A questo punto i casi sono due:
-se non ho intenzione di vendere e/o cedere le mie piante non ho bisogno di alcuna certificazione, ma come faccio a verificare se il vivaista è in regola?
-se ho intenzione di vendere e/o cedere le piante devo chiedere il certificato. Se non vogliono o possono rilasciare il certificato vado da un'altro vivaista.
Giusto?
A questo punto l'unica certezza, come da te espresso è la certificazione. Ok, voglio vedere chi a Verbania me la rilascerà  senza fare storie. :furious: :furious: Scusate, ma la cosa comincia ad essere un pò frustrante!
Avatar utente
Zio Zec
 
Messaggi: 1427
Iscritto il: 06/11/2005, 0:23
Località: Salvirola (CR)
Socio: Si
Locazione Invernale: Dove trovo posto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 2005

Messaggioda maurodani » 11/07/2007, 22:15

ciao, comunque la prima parte del discorso, quella che deresponsabilizza noi appassionati è la più interessante, poi bisognerà  attendere che la gran parte dei nostri italiani produttori si adeguino o ricevano il benedetto Numero di autorizzazione, ci vorrà  del tempo, ma qualcosa si è mosso.
Per questo sabato non impegnamoci troppo.
Viviamo la festa e facciamo quattro chiacchere.
Una cosa importante è la questione semi.
Nella comunità  europea li possiamo comprare, Ma mi piacerebbe che una rivista come questa possa tornare a smistare anche i semi protetti.
Ho visto il lavoro di Andrea, e le novità  di Dante: è una questione di mercato, ovviamente ci sono appassionati e non, che adorano gli ariocarpus, l'importante è esprimersi e fare qualcosa che ci differenzi.
Mauro
Avatar utente
maurodani
 
Messaggi: 8647
Iscritto il: 09/03/2005, 21:48
Località: MI
Socio: No
Coltivo dal: 1998

Messaggioda Beppe58 » 11/07/2007, 23:16

Sono stato dalla "Forestale"a chiedere lumi.Mi è stato suggerito di allegare a semi e/o piantine mie che REGALO una dichiarazione con oltre ai miei dati una descrizione:n.semi di..,piantina x.. semina/anno..,Se ho ben capito così facendo chi riceverà  GRATUITAMENTEdovrebbe essere in regola anche se delle mie ormai non posso dimostrare dove/quando/da chi le ho avute.Ho pronta una bozza di tale"dichiarazione"ma mi manca l'ok da parte della Forestale.Probabilmente,pur mettendo una pietra sul passato forse qualcosa di utile possiamo farlo.Ovviamente cercherò nel mio piccolo di non "legalizzare"piante altrui facendo una precisa descrizione. :)
Beppe58
 
Messaggi: 607
Iscritto il: 23/01/2006, 2:35
Località: Villanova Mondovì CN
Socio: No
Locazione Invernale: In casa,All'aperto ,Dove trovo posto
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 1990

Messaggioda Aurora » 12/07/2007, 8:12

:roll: e a me sorge un'altra domanda: ci sono amici che coltivano con amore e passione piante da 20-30 e che quindi dispongono di esemplari bellissimi e molto grossi (magari anche non in CITES, è un discorso generale), con qualche segno del tempo, una grandinata, un attacco di qualche bestiaccia con cicatrici, una caduta... ecc ecc...: come fanno questi appassionati a dimostrare che le loro piante sono state cresciute nella loro serra e che non provengono da habitat? Forse un vero appassionato le sa riconosceree distinguere, ma permettetemi di dirlo, non tutti quelli della forestale sanno distinguere un Turbinicarpus da una Mammillaria o un Ariocarpus da una Hawortia... :roll:

Quello che ci riferisce Beppe potrebbe essere una soluzione anche per la BSS? Chi volesse donare semi di piante in CITES allega un foglietto in TOTcopie per bustina con scritto che cede gratuitamente i semi?
Avatar utente
Aurora
 
Messaggi: 6390
Iscritto il: 16/02/2005, 12:19
Località: Castello Cabiaglio (VA), le piante a Gavirate
Socio: Si
Locazione Invernale: In una baracca-serra quelle che resistono, le altre a casa nei posti più disparati
Locazione Estiva: In una baracca-serra
Coltivo dal: 2002

PrecedenteProssimo

Torna a FAQ, Guide & Tutorial

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite