SEMINE 2016

Consigli e tecniche per la semina e la propagazione di cactus e succulente

SEMINE 2016

Messaggioda Lele » 27/03/2016, 19:51

Dai, iniziamo anche sta stagione.
Quest'anno seminerò di meno. Già, proprio così. Che poi non è difficile dal momento che lo scorso anno avrò seminato 400 specie (di cui più di 200 solo in autunno, tra bulbi, Conophytum e tanto altro).

Qualcosa ho già seminato a gennaio e febbraio, con alcune delle cose che mi son arrivate dalla Zambia. Specie con semi recalcitranti, che non potevo far disidratare, tra cui diverse Amaryllidiacee (Ammocharis coranica, Boophane disticha, Crinum macowanii e Scadoxus multiflorus), e un paio di Aracee (Amorphophallus mossambicensis e l'introvabilissima Stylochaeton puberulus, che non sò nemmeno se è una specie in coltivazione).

Un mesetto dopo mi son arrivati un po' di semi da SilverHill, tra cui ALTRE Amaryllidiacee (altre Boophane disticha, ma stavolta dal Sud Africa, Haemanthus humilis, 3 Crinum e Brunsvigia radulosa). Il problema è che le B. radulosa erano già in avanzato stato di germinazione, ed evidentemente i Saunders piuttosto che buttare tutto hanno preferito scaricarmi tutto lo stock addosso, dandomi circa 250 semi invece che 100.
Che dispiacere.

Ecco cosa ne è uscito:

Amar1.jpg


Amar2.jpg
Brunsvigia radulosa, seminate in sto megavaso per disperazione.


Amar3.jpg
Quelle nei vasi più grossi son quelli dalla Zambia (eccetto i Crinum macowanii, non fotografati). Le foglie son sottili e deboli perchè ho dovuto tenerli in casa. Al contrario, le Brunsvigia e le Boophane dal Sud Africa seminate un mese dopo all'aperto hanno foglie più robuste. Fortunatamente i bulbi hanno meno problemi, e se uno fa uno sbaglio in un'annata può sempre recuperare l'anno dopo.


Gli Amorphophallus sono "pseudo" succulente perchè hanno un tubero che riesce a resistere al secco per moltissimi mesi, ma l'unica foglia è insalatosa, per usà un termine scientifico. Lo Stylochaeton idem ma fa un rizoma, e a sto punto iniziano i dubbi filosofici "cosa si considera succulenta e non?". Se poi v'interessano, una foto OT ogni 10 posso anche metterla.

Ad inizio marzo ho seminato qualche ultima succulenta e bulbo a crescita invernale, sperando che riescano ad irrobustirsi prima dell'estate (tra cui dei Sarcocaulon herrei per la terza volta in pochi mesi, con 3 successi uno dopo l'altro).

Ad Aprile, appena dopo il mio prossimo esame, preparerò la semina dei cactus, poco più di 60 specie.
Poi inizierà il bello con quella delle succulente. Sto anno seminerò molte meno specie ma molto più interessanti, tra cui.... ben 7 Adenia (tra cui la ballyi e l'aculeata), di nuovo altre Euphorbia interessanti (all'incirca quelle dello scorso anno, su cui collauderò un altro sistema di semina), due specie appena descritte (Pachypodium enigmaticum e Adenium dohfarense), un paio di Commiphora parecchio interessanti e alcune altre specie provenienti dal Dohfar, in Oman.

Tra una semina e l'altra avrò da pensare pure ai travasi, che coinvolgeranno solo un 500 specie, per cui credo che dedicherò un thread a parte.
Il Gabriele Simone

Una buona approssimazione del termine "sito" ---> http://maremmacactus.altervista.org/
Avatar utente
Lele
 
Messaggi: 686
Iscritto il: 31/10/2010, 17:29
Località: Grosseto
Socio: No
Coltivo dal: 2010

Re: SEMINE 2016

Messaggioda bruno » 28/03/2016, 17:53

Che meraviglia Lele, sono veramente curioso di vedere il seguito.
Ho un unica esperienza con gli amarilli, qualche anno fa fiorì e fruttificò la mia unica Ammocharis coranica, fece una decina di semi e germinarono tutti.
Mi rimangono tre piantine che hanno appena ripreso a vegetare
ciao :)
ammocharis coranica 20160328_184752.jpg
Bruno
Avatar utente
bruno
Amministratore
 
Messaggi: 6176
Iscritto il: 22/08/2007, 12:11
Località: roma
Socio: Si
Locazione Invernale: In terrazzo, dove trovo posto
Locazione Estiva: Sul terrazzo
Coltivo dal: 1991

Re: SEMINE 2016

Messaggioda Lele » 28/03/2016, 22:00

Hai idea di che diametro abbiano le tue Ammocharis per essere state capaci di fiorire? Le mie hanno appena 2cm di diametro e 3 anni d'età, penso che gli serva ancora molto tempo. Stavano in vasi 7x7x18 e quest'anno le ho travasate in dei 11x11x21. La cosa incredibile di sto genere è che inizia ad allungare le foglie anche dopo appena 48 ore dalla prima annaffiata.
Il Gabriele Simone

Una buona approssimazione del termine "sito" ---> http://maremmacactus.altervista.org/
Avatar utente
Lele
 
Messaggi: 686
Iscritto il: 31/10/2010, 17:29
Località: Grosseto
Socio: No
Coltivo dal: 2010

Re: SEMINE 2016

Messaggioda bruno » 29/03/2016, 12:52

Mah il diametro sarà stato 8 centimetri è fiorita l'anno dopo che l'avevo comprata da Specks, poi non è più fiorita.
Nell'ultimo rinvaso ho visto che hanno un apparato radicale esteso, forse vogliono vasi più grandi o forse anche più concime....
Bruno
Avatar utente
bruno
Amministratore
 
Messaggi: 6176
Iscritto il: 22/08/2007, 12:11
Località: roma
Socio: Si
Locazione Invernale: In terrazzo, dove trovo posto
Locazione Estiva: Sul terrazzo
Coltivo dal: 1991

Re: SEMINE 2016

Messaggioda Lele » 29/03/2016, 17:08

Son sicuramente piante che mangiano e bevono tanto in vegetazione. Dicesi anche che gradiscono poco il rinvaso, e possono saltare la fioritura se è stato fatto di recente. La tua evidentemente aveva ormai le gemme floreali indotte. Magari il prossimo anno fiorirà nuovamente.
Per sto motivo a loro sto riservando i vasi più grossi (7x7x18cm ai bulbi giovani e 11x11x21 a quelli poco più grandi). Alla coppia di Ammocharis tinneata gli ho dato dei vasi 18x18x23cm, che son enormi per i miei standard, e per i Pancratium parviflorum e Pancratium sickenbergeri voglio provare i mostruosi 27x32x35cm (sì, sono vagamente rettangolari, ma mettendoci 3 bulbi per vaso è proporzionato). In questo modo posso accontentare il loro apparato radicale, hanno spazio in profondità per seppellirsi e posso tenerle nello stesso vaso per diversi anni.
Il Gabriele Simone

Una buona approssimazione del termine "sito" ---> http://maremmacactus.altervista.org/
Avatar utente
Lele
 
Messaggi: 686
Iscritto il: 31/10/2010, 17:29
Località: Grosseto
Socio: No
Coltivo dal: 2010

Re: SEMINE 2016

Messaggioda bruno » 29/03/2016, 19:22

Chiaro, grazie :-)
Concime ne usi?
Bruno
Avatar utente
bruno
Amministratore
 
Messaggi: 6176
Iscritto il: 22/08/2007, 12:11
Località: roma
Socio: Si
Locazione Invernale: In terrazzo, dove trovo posto
Locazione Estiva: Sul terrazzo
Coltivo dal: 1991

Re: SEMINE 2016

Messaggioda Lele » 29/03/2016, 20:25

Uso un 20-20-20+microelementi alla concentrazione di 1g/L. In più sulla superfice del terreno metto qualche grano di nitrophoska (dovrebbe essere un 12-12-17 o giù di lì) in modo da apportare qualcosa ad ogni annaffiata o ad ogni pioggia. La cadenza è una volta ogni due settimane per quelli a crescita estiva, per quelli invernali è una volta ogni 1-2 annaffiature.
Il Gabriele Simone

Una buona approssimazione del termine "sito" ---> http://maremmacactus.altervista.org/
Avatar utente
Lele
 
Messaggi: 686
Iscritto il: 31/10/2010, 17:29
Località: Grosseto
Socio: No
Coltivo dal: 2010


Torna a Semina e propagazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron