Anticocciniglia

Prevenzione, diagnosi e cura delle malattie

Anticocciniglia

Messaggioda cioccori » 08/03/2014, 23:01

Mi hanno parlato molto bene di un prodotto che combatte la cocciniglia, l'hanno definito una vera bomba!
Si tratta del MOVENTO 48SC il cui principio attivo e' lo SPIROTERTRAMAT (spero di averlo scritto bene)
Chi di voi lo conosce? Mai usato?
:-)
Daniela, segretaria sezione Lazio.
--------------------------------------
Un'associazione non esiste senza soci, la Cactus & Co. ha bisogno di te: iscriviti anche tu e aiutaci a rendere ancora possibile tutto questo
Avatar utente
cioccori
Segretaria Lazio
 
Messaggi: 2056
Iscritto il: 22/06/2006, 11:53
Località: Roma
Socio: Si
Locazione Invernale: Su un gran terrazzo
Locazione Estiva: Stesso terrazzo della location invernale
Coltivo dal: 2004

Re: Anticocciniglia

Messaggioda cmr » 08/03/2014, 23:25

Ottimo insetticida dotato di doppia sistemia, quindi, eccellente per tutte le piante con foglie: peccato che i cactus non ne abbiano!!!
Carlo.
"Lasciami tutte le rughe, non me ne togliere nemmeno una. Ci ho messo una vita a farmele venire." A. M.
Avatar utente
cmr
 
Messaggi: 917
Iscritto il: 27/02/2009, 12:45
Località: Italia
Socio: Si
Coltivo dal: 0

Re: Anticocciniglia

Messaggioda cioccori » 08/03/2014, 23:29

E allora andra' bene per le succulente.
Buon per chi le coltiva!
Daniela, segretaria sezione Lazio.
--------------------------------------
Un'associazione non esiste senza soci, la Cactus & Co. ha bisogno di te: iscriviti anche tu e aiutaci a rendere ancora possibile tutto questo
Avatar utente
cioccori
Segretaria Lazio
 
Messaggi: 2056
Iscritto il: 22/06/2006, 11:53
Località: Roma
Socio: Si
Locazione Invernale: Su un gran terrazzo
Locazione Estiva: Stesso terrazzo della location invernale
Coltivo dal: 2004

Re: Anticocciniglia

Messaggioda diego10 » 09/03/2014, 14:49

cioccori ha scritto:Mi hanno parlato molto bene di un prodotto che combatte la cocciniglia, l'hanno definito una vera bomba!
Si tratta del MOVENTO 48SC il cui principio attivo e' lo SPIROTERTRAMAT (spero di averlo scritto bene)
Chi di voi lo conosce? Mai usato?
:-)

Il nome corretto è: Spirotetramat. :)
cmr ha scritto:Ottimo insetticida dotato di doppia sistemia, quindi, eccellente per tutte le piante con foglie: peccato che i cactus non ne abbiano!!!
Carlo.
:shock: :o :shock:
cioccori ha scritto:E allora andra' bene per le succulente.
Buon per chi le coltiva!

A parte che l'insetticida, dato che è a doppia sistemia (acropeta e basipeta), può essere somministrato per via radicale, la funzione di assorbimento del principio attivo sulla parte epigea, normalmente esercitata dagli stomi delle foglie, ma anche dall'epidermide, avviene tramite quelli (stomi) presenti sul fusto delle cactacee. Questo fitofarmaco è da un pò di tempo in circolazione, ma, prima di cantare vittoria, aspettiamo pareri della ricerca non legata alla Bayer o altre case produttrici di farmaci: gli episodi:
1-Neonicotinoidi (Confidor compreso) e
2- il recente intervento dell'Agenzia del Farmaco sulla questione Avastin-Lucentis ci devono fare riflettere sulla ricerca guidata dal business.
Qui trovate informazioni sul principio attivo che, a quanto pare, agisce negativamente sulle api.
Si può utilizzare solo per 2 trattamenti annuali con piante in piena vegetazione (e non in riposo vegetativo) preferibilmente lontano dalla fioritura o, meglio ancora, dopo. Per evitare fenomeni di resistenza deve essere alternato ad altri principi attivi.
Ciao
Rispettiamo la Natura
Avatar utente
diego10
Moderatore
 
Messaggi: 2609
Iscritto il: 11/12/2007, 21:56
Località: REALMONTE
Socio: Si
Locazione Invernale: In serra fredda
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 1991

Re: Anticocciniglia

Messaggioda cmr » 09/03/2014, 19:20

Ricopio-incollo da "Cacti - Biology and use":
"The only physical openings in the epidermis for the
exchange of gases with the surrounding air are the stomata;"
Domanda: se la funzione degli stomi è quella di assicurare uno scambio gassoso con l'ambiente esterno, come possono assorbire altro che non si un gas, ma addirittura un liquido e metterselo in circolo?
D'altra parte, anche il tanto vituperato confidor o altri fitofarmaci nelle cactacee vanno somministrati per via radicale proprio per questo motivo... :?
Carlo.
"Lasciami tutte le rughe, non me ne togliere nemmeno una. Ci ho messo una vita a farmele venire." A. M.
Avatar utente
cmr
 
Messaggi: 917
Iscritto il: 27/02/2009, 12:45
Località: Italia
Socio: Si
Coltivo dal: 0

Re: Anticocciniglia

Messaggioda diego10 » 09/03/2014, 22:50

cmr ha scritto:Ricopio-incollo da "Cacti - Biology and use":
"The only physical openings in the epidermis for the
exchange of gases with the surrounding air are the stomata;"

Bel libro, presente nella mia biblioteca e tanto trascurato dagli appassionati.
cmr ha scritto:Domanda: se la funzione degli stomi è quella di assicurare uno scambio gassoso con l'ambiente esterno, come possono assorbire altro che non si un gas, ma addirittura un liquido e metterselo in circolo?

Le piante assorbono nutrimento e sostanze chimiche per via fogliare attraverso l'epidermide e gli stomi per via ionica.
Gli stomi sono l'unica via di comunicazione con l'ambiente esterno, da essi la pianta assorbe CO2, emette Ossigeno, traspira, assorbe sostanze e, purtroppo, a volte è la via d'accesso preferita da parte di miceti (vedi Bipolaris).
cmr ha scritto:D'altra parte, anche il tanto vituperato confidor o altri fitofarmaci nelle cactacee vanno somministrati per via radicale proprio per questo motivo... :?

La quasi totalità dei fitofarmaci sono dotati di sistemia acropeta, cioè si diffondono per via xilematica raggiungendo gli apici vegetativi. Mentre i pochi, a sistemia basipeta, si diffondono anche attraverso il floema raggiungendo la parte ipogea delle piante.
cmr ha scritto:Ottimo insetticida dotato di doppia sistemia,
Vista la sicurezza della tua affermazione pensavo lo sapessi.
Rispettiamo la Natura
Avatar utente
diego10
Moderatore
 
Messaggi: 2609
Iscritto il: 11/12/2007, 21:56
Località: REALMONTE
Socio: Si
Locazione Invernale: In serra fredda
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 1991

Re: Anticocciniglia

Messaggioda bruno » 10/03/2014, 10:33

Bisogna considerare che i cactus sono fatti apposta per ridurre al minimo gli scambi con l'esterno: la numerosità degli stomi è estremamente ridotta rispetto ad una pianta con foglie, gli stomi si aprono solo se si verificano le condizioni giuste. Da questo derivo che l'efficacia della assunzione attraverso l'epidermide sarà maggiore per le piante con foglie, mentre per i cactus la diffusione avverrà prevalentemente attraverso le radici. Inoltre trovo che la somministrazione attraverso una semplice bagnatura del pane di terra è più controllata, dovendo irrorare le foglie o i fusti non si rischia di venire più facilmente a contatto con questi veleni?
Bruno
Avatar utente
bruno
Amministratore
 
Messaggi: 6167
Iscritto il: 22/08/2007, 12:11
Località: roma
Socio: Si
Locazione Invernale: In terrazzo, dove trovo posto
Locazione Estiva: Sul terrazzo
Coltivo dal: 1991

Re: Anticocciniglia

Messaggioda cmr » 10/03/2014, 10:48

Giuste considerazioni, Bruno. Molte volte ci si dimentica che le cactacee hanno meccanismi, fisiologia, e altre strutture completamente diverse dalle altre piante verdi; in conseguenza, quello che è valido per un sedano non ha riscontri in una copiapoa!!! :lol:
Carlo.
"Lasciami tutte le rughe, non me ne togliere nemmeno una. Ci ho messo una vita a farmele venire." A. M.
Avatar utente
cmr
 
Messaggi: 917
Iscritto il: 27/02/2009, 12:45
Località: Italia
Socio: Si
Coltivo dal: 0

Re: Anticocciniglia

Messaggioda bruno » 10/03/2014, 13:12

Mah, considerando che coltivo su un terrazzo lo darei comunque innaffiando con attenzione il solo pane di terra, quindi, se capisco bene, non avrei alcun vantaggio dalla diffusione basipeta (ma che razza di nomi...). A questo punto si tratta di capire quanto è efficace e quanto è pericoloso in confronto con gli altri prodotti che si trovano in commercio e al netto del vantaggio della doppia sistemia

@Diego grazie per il link, la presentazione è molto istruttiva
Bruno
Avatar utente
bruno
Amministratore
 
Messaggi: 6167
Iscritto il: 22/08/2007, 12:11
Località: roma
Socio: Si
Locazione Invernale: In terrazzo, dove trovo posto
Locazione Estiva: Sul terrazzo
Coltivo dal: 1991

Re: Anticocciniglia

Messaggioda diego10 » 10/03/2014, 16:30

bruno ha scritto:Bisogna considerare che i cactus sono fatti apposta per ridurre al minimo gli scambi con l'esterno: la numerosità degli stomi è estremamente ridotta rispetto ad una pianta con foglie, gli stomi si aprono solo se si verificano le condizioni giuste. Da questo derivo che l'efficacia della assunzione attraverso l'epidermide sarà maggiore per le piante con foglie, mentre per i cactus la diffusione avverrà prevalentemente attraverso le radici.

I trattamenti (in generale e per piante in attiva vegetazione) consiglio di effettuarli nella prima mattina o nel tardo pomeriggio sia perchè possono provocare fenomeni fitotossici, sia perchè gli stomi sono aperti e, quindi, possono assorbire i principi attivi. Piante con foglie (tutte) o cactacee trattate a mezzogiorno di una giornata primaverile o estiva e in condizione di saturazione luminosa e/o elevata temperatura, situazioni frequenti dato il periodo vegetativo, limiterebbero notevolmente l'assorbimento di sostanze poichè gli stomi sarebbero chiusi per ridurre la traspirazione. E poi, dato di fatto non trascurabile, gli stomi si trovano nella pagina inferiore delle foglie.
Qui trovate informazioni a proposito di chiusura degli stomi e di fisiologia delle piante a ciclo C3, C4 e CAM.
Ciao
Rispettiamo la Natura
Avatar utente
diego10
Moderatore
 
Messaggi: 2609
Iscritto il: 11/12/2007, 21:56
Località: REALMONTE
Socio: Si
Locazione Invernale: In serra fredda
Locazione Estiva: All'aperto
Coltivo dal: 1991

Re: Anticocciniglia

Messaggioda gionny33 » 06/10/2014, 7:51

io quando prendo le piante al vivaio gli faccio sempre una bella immersione di reldan22 circa una mezzora ,ovviamente diluito parecchio che è un super anticocciniglia ma ammazza tutti i parassiti , da usare però con attenzione in quanto provoca intossiacazione se respirato troppo.
gionny33
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 08/07/2007, 18:20
Località: ROMA

Re: Anticocciniglia

Messaggioda arki » 06/10/2014, 11:51

Quest'anno ritornato dalle ferie estive ho trovato le mie amate attaccate abbastanza diffusamente dalla cocciniglia cotonosa, sia sulle piante adulte ma anche, in maniera minore, sulle semine dello scorso anno ... :evil: :evil: :evil: :evil:
Finora ho operato rimuovendo manualmente la cocciniglia dalle piante ma ogni settimana scopro nuovi intrusi e soprattutto sulle giovani piantine la rimozione risulta difficoltosa.
Stavo pertanto pensando di applicare un insetticida a base di Imidacloprid per via radicale (diluito nell'innaffiatura mattutina) in modo da tenere sotto controllo le bestiacce... Pensavo di fare due applicazioni, una ora e una tra circa un mese (nb: eviterei le piante in fioritura). Voi che ne pensate ?
Avatar utente
arki
 
Messaggi: 163
Iscritto il: 15/04/2013, 12:59
Località: Italia - Roma (Tuscolano)
Socio: No
Locazione Invernale: Balcone riparato, esposizione est, se la temperatura scende chiudo con una copertura adatta
Locazione Estiva: Balcone con esposizione est, nei periodi più caldi copro con delle tende
Coltivo dal: 2010

Re: Anticocciniglia

Messaggioda bruno » 06/10/2014, 12:12

Hai intenzione di bagnare le piante fra un mese?
Le mie vanno a riposo e, tranne alcune rare eccezioni, non prenderanno più acqua fino alla prossima primavera
Bruno
Avatar utente
bruno
Amministratore
 
Messaggi: 6167
Iscritto il: 22/08/2007, 12:11
Località: roma
Socio: Si
Locazione Invernale: In terrazzo, dove trovo posto
Locazione Estiva: Sul terrazzo
Coltivo dal: 1991

Re: Anticocciniglia

Messaggioda arki » 06/10/2014, 12:55

Dipende dalla stagione... se fa abbastanza caldo un'ultima bagnata la do.
Avatar utente
arki
 
Messaggi: 163
Iscritto il: 15/04/2013, 12:59
Località: Italia - Roma (Tuscolano)
Socio: No
Locazione Invernale: Balcone riparato, esposizione est, se la temperatura scende chiudo con una copertura adatta
Locazione Estiva: Balcone con esposizione est, nei periodi più caldi copro con delle tende
Coltivo dal: 2010

Re: Anticocciniglia

Messaggioda Tom » 06/10/2014, 13:24

arki ha scritto:....Stavo pertanto pensando di applicare un insetticida a base di Imidacloprid per via radicale (diluito nell'innaffiatura mattutina) in modo da tenere sotto controllo le bestiacce... Pensavo di fare due applicazioni, una ora e una tra circa un mese (nb: eviterei le piante in fioritura). Voi che ne pensate ?

Segui le istruzioni del prodotto che userai. il Confidor 200SL, per esempio, è a base di Imidacloprid ma si usa una sola volta all'anno al dosaggio di 1 ml. per litro per litro di acqua di irrigazione.
Io effettuo il trattamento alla ripresa vegetativa a inizio primavera e da anni non ho più tracce di cocciniglia ed afidi.
Tom
_________________________
Ho amici moooolto spinosi...... :)

Album foto su Facebook
Avatar utente
Tom
 
Messaggi: 2265
Iscritto il: 09/09/2008, 4:46
Località: Palermo
Socio: No
Locazione Invernale: Terrazzo, sotto tettoie trasparenti alla luce ma impermeabili alla pioggia
Locazione Estiva: Terrazzo
Coltivo dal: 1970

Re: Anticocciniglia

Messaggioda arki » 06/10/2014, 13:41

Tom ha scritto:
arki ha scritto:....Stavo pertanto pensando di applicare un insetticida a base di Imidacloprid per via radicale (diluito nell'innaffiatura mattutina) in modo da tenere sotto controllo le bestiacce... Pensavo di fare due applicazioni, una ora e una tra circa un mese (nb: eviterei le piante in fioritura). Voi che ne pensate ?

Segui le istruzioni del prodotto che userai. il Confidor 200SL, per esempio, è a base di Imidacloprid ma si usa una sola volta all'anno al dosaggio di 1 ml. per litro per litro di acqua di irrigazione.
Io effettuo il trattamento alla ripresa vegetativa a inizio primavera e da anni non ho più tracce di cocciniglia ed afidi.

Grazie per il consiglio. Il prodotto che volevo prendere non è il Confidor ma ha la stessa percentuale di Imidacloprid, quindi penso sia equivalente. Proverò a trattare una volta adesso e poi a inizio primavera :)
Avatar utente
arki
 
Messaggi: 163
Iscritto il: 15/04/2013, 12:59
Località: Italia - Roma (Tuscolano)
Socio: No
Locazione Invernale: Balcone riparato, esposizione est, se la temperatura scende chiudo con una copertura adatta
Locazione Estiva: Balcone con esposizione est, nei periodi più caldi copro con delle tende
Coltivo dal: 2010

Re: Anticocciniglia

Messaggioda arki » 06/10/2014, 13:44

bruno ha scritto:Hai intenzione di bagnare le piante fra un mese?
Le mie vanno a riposo e, tranne alcune rare eccezioni, non prenderanno più acqua fino alla prossima primavera

Bruno dammi un consiglio: niente acqua anche per le semine di novembre-dicembre scorso ? alcune sono ancora molto indietro ... :(
Avatar utente
arki
 
Messaggi: 163
Iscritto il: 15/04/2013, 12:59
Località: Italia - Roma (Tuscolano)
Socio: No
Locazione Invernale: Balcone riparato, esposizione est, se la temperatura scende chiudo con una copertura adatta
Locazione Estiva: Balcone con esposizione est, nei periodi più caldi copro con delle tende
Coltivo dal: 2010

Re: Anticocciniglia

Messaggioda bruno » 06/10/2014, 17:37

Le semine le tengo umide fino a quando fa proprio freddo, a volte anche fino a dicembre, nel posto più caldo del terrazzo
Bruno
Avatar utente
bruno
Amministratore
 
Messaggi: 6167
Iscritto il: 22/08/2007, 12:11
Località: roma
Socio: Si
Locazione Invernale: In terrazzo, dove trovo posto
Locazione Estiva: Sul terrazzo
Coltivo dal: 1991


Torna a Malattie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron